La squadra C.S.I. “Il Libraio”

 

squadra c1 2016

Francesco Giraudo, Spartaco Sarno, Rossano Pesiri, Ferdinat Petritaj, Alexandru Cacinschi, Antonio Ciaramella.

Riportiamo la cronologia della squadra “Il LIbraio” dell’Associazione Scacchistica cuneese, la porta bandiera  dell’intera provincia granda al Campionato italiano a squadre che nel 2016 ha ottenuto la qualificazione alla serie B.

Nel 2016 ha ingaggiato come capitano un maestro internazionale, unico tesserato di tutta la provincia, SARNO Spartaco. Residente a Carmagnola, campione italiano e più volte partecipante alla serie master per la scacchistica torinese, ha accettato di essere il capitano della squadra “Il LIbraio”,per premiare la stima e la reputazione che la scacchistica cuneese ha conquistato nel cuore del maestro e nel mondo degli scacchi piemontese. Il MI è ormai legato da molti anni alla nostra Associazione per simpatia e amicizia, non nascondendo la gratitudine di averlo di nuovo invogliato all’agonismo nel piacevole ambiente cuneese, in particolar modo nel semilampo “Scacco al Marrone” ove è stato campione nel 2014. Il Presidente Enzo MEDAGLIA e il Vice Presidente Antonio CIARAMELLA sono orgogliosi di avere tra i tesserati un MI del talento di Spartaco, strappato per un soffio da club di alto lignaggio che se lo contendevano. La rappresentativa del capoluogo è l’unica presente nel C.I.S. da ben quattro anni, scalando anno dopo anno i tornei di serie fino alla 48° edizione nel torneo di serie C girone 1. Confermata e non poteva essere diversamente, la squadra vincente cuneese PETRITAJ Ferdinant, CACINSCHI Alexandru campione regionale del circuito rapid play piemontese 2015, ed infine il cuneese doc PESIRI Rossano; tra le riserve il giovane neo tesserato alla scacchistica cuneese Francesco GIRAUDO di Borgo San Dalmazzo, MARTINAS Alois e BABILONIA Mauricio. Una squadra di grande talento e coraggio che certamente si farà onore nell’attuale edizione CIS pur competendno con squadre di tutto rispetto: quella di Asti capitanata da BECCARIS Gabriele, le due torinesi LTB Professional di Paolo RAGNI  e la SS torinese  blu di Maccagno Giancarlo (resp.le PEPINO Enrico), quella di Nichelino di Roberto D’Ingiullo ed infine la vercellese 1 di Favoni Matteo (resp.le TIBALDESCHI Attilio). I cinque turni si svolgeranno il 13 e 28 febbraio p.v. a Cuneo, rispettivamente contro la SS torinese blu e la vercellese1, il 13 marzo la nostra squadra andrà in trasferta a Nichelino, il 3 aprile di nuovo in casa contro l’Asti ed infine il 17 aprile 2016 l’ultima sfida si concluderà a Torino contro il Ltb professional.

I Tornei in casa si svolgeranno nella sala direttivo gentilmente concessa dalla Società Operaia in Via B.Bruni nr.15 a Cuneo.   turni gioco cis 2016 Il primo incontro si svolge in anticipo convenzionale il 13 febbraio nella sala direttivo concesso gentilmente dalla Società operaia di Cuneo.

La prima scacchiera della squadra S.S. Torinese “blu” è presieduta dal CM MACCAGNO Giancarlo, seguono GIACOMASSO Enrico, PITICA Silviu e BERUTTI Mario. Una grande prova del fuoco della nostra squadra per accendere le micce e calibrare le potenzialità dei singoli giocatori. La partita è alquanto tesa e per una distrazione Petritaj ci rimette un pezzo senza ricompensa perdendo la partita; vince invece la prima scacchiera e l’ultima. In terza scacchiera, CACINSCHI e PITICA, giocano fino all’ultimo minuto ma poi quest’ultimo, a corto di tempo, propone la patta ottenendola. Così la squadra de “Il LIbraio” guadagna due preziosi punti. Nella classifica provvisoria, la nostra si trova pari merito e con lo stesso punteggio di scacchiere con la LTB e Asti.

primo turnoLa squadra del capoluogo si incontra con la “vercellese 1” al secondo turno svolto ancora una volta in casa il 28 febbraio.

L’avversario era stato battuto dal Libero torneificio torinese al primo turno. La composizione de “Il LIbraio” non cambia: SARNO, PETRITAJ, CACINSCHI e PESIRI. La prima partita viene persa da Autino Massimiliano che non resiste all’apertura inglese di Cacinschi Alexandru. Poco dopo cade anche Marinone Lucio difronte all’autorevolezza di Petritaj Ferdinant. Dopo una onorevole resistenza la prima scacchiera e l’ultima si accordano per una patta.

I risultati delle altre partite sono favorevoli alla scacchistica cuneese in quanto il “Libero Tornificio Professionale” di Torino perde con il Nichelino, squadra che ospiterà i nostri al prossimo turno, mentre la “Torinese blu”, battuta dai nostri, pareggia sull’Asti. In questo modo, il Libraio di Cuneo conquista la prima posizione distaccando di un solo punto l’Asti, sia come risultato complessivo sia come risultato di scacchiera. La classifica ovviamente è ancora provvisoria e come si sa, anche gli scacchi sono rotondi.

classifica csi 2° turno 2016

L’inarrestabile squadra de “il Libraio”, il 13 marzo scorso, strappa ancora due punti nella classifica contro il Nichelino, La terza classificata capitola alle prime tre scacchiere e ottiene il punto della bandiera alla quarta contro il nostro Babilonia, subentrato a Pesiri. il terzo turno si annunciava il più delicato del girone ma soprattutto carico di attese e ambizioni per ambedue le formazioni.

La Vercellese (1pt), per rimanere in serie C, si è impegnata  in casa contro la S.S. torinese (2pt) meritando un onorevole pareggio, mentre in trasferta la Ltb Professional (4pt) vincendo l’Asti (3pt) è riuscita a rimontare al secondo posto della classifica provvisoria.

La squadra del capoluogo resta quindi saldamente prima in classifica con un solido sei punti di squadra e 8,5 individuali conquistati che gli consente di affrontare in “posizione” favorevole il penultimo turno in casa, previsto il 3 aprile p.v. contro l’Asti, capitanata da BECCARIS Gabriele e terza classificata.

classifica csi 3° turno 2016

Dopo le festività di Pasqua, il Libraio affronta l’ultimo giro di boa, alquanto periglioso, dopo il quale velisticamente parlando si punta decisamente la prua verso il traguardo. L’ultimo incontro infatti è previsto a Torino contro la Ltb Professional, la quale nello stesso turno è impegnata nel derby contro la S.S. torinese. I risultati non sono certi, la LTb professional seppure temibile è stata sconfitta dal Nichelino nel secondo turno, squadra che invece è stata battuta dai nostri ma ha molte chanche per battere la vercellese e rimanere saldamente al terzo posto,

La Granda batte l’Asti per 4-0, risultato a tutto tondo anche se non facile. La seconda (Petritaj vs Forno Diego) e l’ultima scacchiera (Pesiri vs. Vercelli) vincono immediatamente mentre SARNO e CACINSCHI finiscono la partita intorno le 19 con l’abbandono degli avversari.

Il pareggio della Libero Torneificio e la Torinese consentono ai nostri di aggiudicarsi matematicamente la promozione alla serie B nella 49° edizione del campionato italiano a squadre del 2017, conseguendo 8 punti su 4 partite e 12,5 punti scacchiera.

La scacchistica cuneese è quindi a caccia di sponsor cuneesi per proseguire la scalata verso la serie A.  

classifica 4° turno cis

altre notizie sull’argomento:

http://www.campioni.cn/2016/04/04/leggi-notizia/argomenti/altri-sport/articolo/scacchi-la-squadra-il-libraio-di-cuneo-e-promossa-in-serie-b.html

Ecco i protagonisti della squadra “Il LIbraio”, ringraziamo per le foto Eleonora Garbegni:

squadra csi 2016 spartaco Sarno

  1° scacchiera titolare I.M. Spartaco Sarno

petritaj, cacinschi

2° e 3° scacchiera: CM. Fedinant PETRITAJ e Alexandru CACINSCHI;

squadra csi 2016 Rossano Pesiri

 a dx 4° scacchiera titolare: PESIRI Rossano (CM)

Iv turno csi 2016 vs asti

IV turno CSI 2016 il libraio vs. Asti

Cronaca 2015

cacinschi

Il campione play rapid piemonte 2015 – Cacinshi Alexander tra Ciaramella Antonio e Medaglia Enzo

La squadra IL LIBRAIO gioca nella serie “C” girone 2 della 47° edizione Campionato Italiano a Squadre 2015

Merita rammentare che nell’edizione precedente ha ottenuto la qualificazione grazie ai 7 punti conquistati nel girone “Piemonte 4” con la formazione PETRITAJ Ferdinand, PESIRI Rossano, MEDAGLIA Enzo, FARINA Alessio e CONTINI Alessandro.

La squadra “Il LIbraio” schiera stavolta per l’edizione 2015 oltre al Capitano PETRITAJ Ferdinant e il talentuoso Rossano PESIRI, in seconda e in terza scacchiera due nuovi giocatori e tesserati all’associazione cuneese: il torinese CACINSCHI Alexandru e GALLITTO Salvatore. Riserve BABILONIA Mauricio, MARTINAS Alois, MEDAGLIA Enzo e CIARAMELLA Antonio.

Il girone C prevede due tornei per il Piemonte, in quello 2.0 ci sono oltre alla nostra le squadre: Ciriè “Bianca” promossa anch’essa; Alfieri 2 (TO) retrocessa; SS Epoderiese “B” di Ivrea e Valle Mosso (incontrata l’anno 2013 in promozione); subentra alla prevista DLF di Novi la squadra di Omegna.

La prima partita del campionato si è svolta in casa il 22.2.2015 con la formazione  PETRITAJ, CACINSCHI, GALLITTO e MARTINAS contro CHIAROTTO, SCAGLIOTTI, RAZZANO e PAONESSA. In prima scacchiera vince PETRITAJ con una variante interessante indiana-nimzo, perde MARTINAS quarta, avvincenti le patte in seconda e terza scacchiera.

Petritaj apre di pedone di donna e alla difesa nera Cf6 accetta una difesa indiana con variante nimzo che confuta alla nona mossa.

  1. d4, Cf6; 2. c4, e6; 3. Cc3; Ab4; 4. e3, b6; 5. Cf3, Ab7; 6. Ad3, Ce4; 7. 00, Cxc3;

Ovviamente il nero prosegue logicamente il suo gioco con scambio di cavalli

  1. bxc, Axc3; 9.Tb1, Df6!;

qui il nero esce dai classici perscorsi dell avariante e invece della tranquilla Cc6 o d6, Chiarotto si inerpica in una uscita di donna troppo azzardata. Petritaj confuta immediatamente  l’azzardo recuperando un prezioso vantaggio di spazio e tempo che porterà la propria torre in traversa 7 e a neutralizzare completamente la donna nera dal gioco.

  1. Ce5, Cc6;11. Ae4, 0-0-0; 12. f4, Cxe5; 13. fxe5, Dh6; 14. Axb7+, Rxb7; 15. Tb3, Aa5; 16. Txf7, Thf8; 17. Df3+

L’ultimo scacco fa desistere l’epoderiese a continuare la partita arrendendosi onorevolmente al 17° tratto, in vista della perdita delle due torri con svantaggio di posizione e notevole iniziativa del bianco. Continuate voi la partita:

il successivo turno della nostra squadra, a Martinas in quarta scacchiera subentra Pesiri,,si svolge il 1° marzo in Valle Mosso (BI), ne consegue la vittoria dei Nostri per 3 a 1 ed il riscatto rispetto alla sconfitta del 2013.  Perde soltanto in prima scacchiera Petritaj non particolarmente in forma contro il giovane DRAGO Paolo con ilbianco, per altro di Alba e in forte ascesa agonistica. Perde PEDONI Lorenzo contro Cacinschi, BORGHI Dario contro GALLITTO e PALMA Maria contro PESIRI.

Il Libraio conquista provvisoriamente il primo posto, con tre punti come Alfieri2 e Epoderiese ma ben 5 vittorie su scacchiera.

Il 15 marzo l’Associazione scacchistica cuneese ospita la squadra di Omegna, un osso duro in quanto con due punti in classifica non intende perdere il contatto con le prime classificate. La squadra cuneese è confermata con PETRITAJ, CACINSCHI, GALLITTO e PESIRI ma lo sciopero dei treni impedisce a CACINSCHI di raggiungere la postazione e subentra la riserva Enzo MEDAGLIA. Valle Mosso schiera MINERVA Enzo, AGNELLO Francesco , FATTORELLI Luciano e TRICCONI Alessio. Questa volta, l’unica vittoria spetta a Petritaj e i nostri perdono la prima posizione scendendo alla terza mentre al secondo posto, a pari merito, si insediano l’Alfieri e l’Omegna con 4 pt. squadra ma quest’ultima ha un punto in più sulle scacchiere e deve incontrarsi nel prossimo turno in casa con la capolista.

I nostri giocano il tutto per tutto nella successiva partita il 29 marzo fuori casa contro Alfieri 2. REDOGLIA Agostino, MAGNIFICO Giuseppe, MUSSO Maurizio e LEONI Alessandro sfidano PETRITAJ, CACINSCHI, GALLITTO e PESIRI. La nostra Squadra vince, riscuotendo 3 punti e mezzo su scacchiera, unico pareggio con Gallitto. Avvincente il risultato in quarta scacchiera con Rossano PESIRI che non delude.

Il successo arride e rinsalda il gruppo sempre più agguerrito al riscatto finale, oramai soli alla seconda posizione. L’ultimo turno si gioca in casa il 19 aprile contro il Ciriè Bianca che ha perso in casa contro Valle Mosso.

L’esito del girone è per altro concomitante con il duello decisivo tra l’Epoderiese “B” saldamente al primo posto e l’Alfieri 2 slittata.

La vittoria dell’epoderiese consente la loro promozione e i complimenti della scacchistica cuneese. Seconda la squadra del Libraio che ritenterà di nuovo l’anno prossimo la scalata alla serie B,  sulle 64 case tutto può accadere!


Classifica al quarto turno

Immagine

Cronaca 2014

Nel Piemonte, insieme a Cuneo, si sono qualificate per la serie C della 47° edizione C.I.S. le rappresentative dell’A.d.c.s. Ciriè “bianca”; SS Torinese PromoJuniores e l’AD Libero torneificio del Borgo “Professional”.

Gli incontri si sono disputati con la cadenza di 90 minuti e incremento di 30 secondi a mossa. La  finale serie master dell’edizione di quest’anno si è svolta dal 30 aprile al 4 maggio 2014 a Condino (TN) Valle delle Chiese.

La prima partita dell’avventura cuneese si è disputata domenica 23 febbraio 2014 alle ore 14,30 a Cuneo, dopo qualche modifica inaspettata negli abbinamenti del torneo. Il Libraio ospita l’A.D.S. Ciriè “Azzurra” capitanata da Renato CASARIN. I nostri schierano il capitano PETRITAJ Ferdinant, poi PESIRI, FARINA e CONTINI contro gli ospitati FRASSATI, FASSERO, CASARIN e il giovanissimo CAROLLO. L’incontro si conclude con un onorevole parità e molto savoir  faire. La squadra azzurra si classificherà seconda ma l’associazione con l’altra squadra bianca viene anch’essa promossa nel girone 2.0 provvisorio della serie C 2015.

Nella prima partita le aperture sono state tutte di pedone di donna salvo un’ardita apertura reti di Farina. La prima e quarta scacchiera hanno aperto con la slava.

csi2014 primagara

Interessante la partita in prima scacchiera con Petritaj, conduttore del bianco, che ha proposto il gambetto di donna non accettato da FRASSATI.

Descriviamo la partita, fino al 5° tratto si è mantenuta la variante classica D53:

1.D4, d5; 2.c4, e6; 3.Cc3, Cf6; 4.Ag5, Af7;  5.e3, …

Il conduttore nero non sceglie il tranquillo arrocco, né l’attacco all’alfiere in g5 con h6 e neanche il cavallo b in d7 ma la poco usata c6 che non risulta  conveniente per il nero, almeno statisticamente.

Anche Petritaj però prosegue con una variante poco diffusa ma corretta:

5…, c6; 6.Dc2, Cbd7; 7. cxd5, Cxd5?!;

Quest’ultima mossa porta decisamente a piani inesplorati, la condotta consigliata è la naturale exd5, invece di un immediata semplificazione e apertura al centro che risulta conveniente al bianco.

Infatti:

8.Axe7, Dxe7; 9.e4, Cxc3; 10.bxc3, e5; 11.Cf3, f5; 12.exf5, exd4+; 13.Ae2, dxc3; 14.O-O, O-O;

La condotta del bianco è esemplare per lucidità occupando le colonne centrali con imperio:

15.Tfe1, Df6; 16.Ac4+, Rh8; 17. Te6!, Dxf5; 18.Dxc3,

niente scambio e seppure si sbarazzano dei pedoni avanzati vicendevolmente, il nero muove la regina una volta di troppo sulla scacchiera:

18…., Cf6; 19.Te5, Df4; 20.g3, Dh6; 21.Cg5, Ad7; 22.h4, Cd5; 23.Axd5; cxd5; 24.Te7, Ac6;

il bianco ottiene, con una micidiale forchetta di cavallo, il guadagno di materiale decisivo con

25.Cf7+!, Txf7; 26.Txf7, Td8 27.Te1, d4; 28.Dxd4,

 petritaj

merita un diagramma in quanto il nero minacciando la regina con il pedone fa un clamoroso errore di calcolo; il bianco cattura tranquillamente in quanto l’avversario non può guadagnare la regina, esposta ipoteticamente alla torre, altrimenti incassa un formidabile scaccomatto se 28…, Txd4, 29. Tf8# .

La partita prosegue quindi con: 28…, Tg8; 29.Df4, Dh5, 30.Df5, Dh6; ben due rifiuti di scambio donna e inizio dell’assedio al Re nero:

31.Tf8, g6; 32.Df6+, Dg7; 33.Txg8, Rxg8; 34.Dxg7+, Rxg7; avviene lo scambio tanto rimandato 35.Te7+, Rg8; 36.f4, h5;

ora si attiva il Re Bianco sulle case antagoniste all’alfiere campochiaro e la preponderanza della torre su campo aperto diventa considerevole 37.Rf2, Rf8; 38.Tc7, a6; 39.Re3, Ad5; 40.a4, b5.

Il bianco ora chiude la vaga possibilità di promozione del nero al quale resta poca agibilità di mosse:

40.a4, b5; 41.a5, b4; 42.Td4, Af3; 43.Ta7, Ae2; 44.Tb7, b3; 45.Txb3, Rf7; 46.Re5, Rg7; 47.Tc3, Af1, 48.Tc7+

Il nero comincia a essere in sofferenza per l’oneroso carico di lavoro sul lato est ed è costretto a perdere terreno sul  lato ovest

48…,Rg8; 49.Rf6, Ad3; 50.Td7, Af5; 51.Td6, Rh7; la partita si avvia alla fine.

52.Txa6, Ac2; 53.Ta7+, Rg8 il nero non ha più mosse utili e dopo uno scambio di pedoni si arrende.

Il secondo turno viene disputato il 9 marzo a Pinerolo contro il Club Veloce, lo schieramento è Petritaj, Pesiri, Farina e Medaglia. Si conclude con la patta dei primi due e la netta vittoria degli altri. In questo modo la nostra squadra raggiunge il primo posto in classifica con tre punti.

Il terzo incontro si disputa in sede con la squadra ASD Libero Torneificio del Borgo “Wonder Team” che da qualche anno ha aperto un interessante e accogliente circolo a Torino e quest’anno ospita il campionato assoluto regionale. Rapidamente vincono in prima e seconda scacchiera PETRITAJ e PESIRI rispettivamente contro LOCCISANO e IACOMUSSI. Incerto è il risultato delle altre scacchiere, CONTINI capitola con ERMACORA ma Enzo MEDAGLIA recupera nel finale e costringe l’avversario ad abbandonare in prossimità di un matto imparabile.

E’ così che il Libraio conquista altri due punti preziosi mantenendo il primo posto.

Il quarto turno si svolge il 6 aprile a Torino contro la S.S.Torinese “Promo Junior”, i nostri magnifici “4” vincono con punteggio pieno.

La squadra, prima in classifica con 5 punti, merita il riposo al successivo turno. La qualificazione dipendeva molto dal risultato che la Squadra del Ciriè conquistava con la SS Torinese, tenendo presente che il distacco è di appena due punti e mezzo in meno come risultato complessivo alle singole scacchiere.

aggiornamenti e turni nel sito federscacchi

csi 2014

 

cronaca del CIs 2014 su: http://www.campioni.cn/2014/05/04/leggi-notizia/argomenti/altri-sport/articolo/scacchi-la-squadra-il-libraio-e-qualificata-alla-serie-c.html

Cronaca 2013

Il Libraio, nel 2013,  ritenta per la seconda volta la difficile e impegnativa prova nazionale del CIS serie promozione.

Diciannove sono le squadre piemontesi iscritte spalmate in ben 4 gironi, con la possibilità di promuovere altrettante squadre alla serie superiore. I primi 3 gironi (A-B-C) sono composti da 5 squadre, le quali si affronteranno in un girone all’italiana di 5 turni (con un turno di riposo per ciascuna). L’ultimo girone (D) di solo quattro squadre si affronteranno in un doppio girone all’italiana (andata e ritorno) per un numero complessivo di 6 turni (il sesto turno si giocherà il 28-4-2013).

La Squadra di Cuneo si arricchisce di due nuovi e forti titolari giocatori: PETRITAJ Ferdinant (capitano) e la moldava HARBUZ Daniela WFM, mentre si confermano i giovanissimi BABILONIA Mauricio, PESIRI Rossano e CONTINI Alessandro. Riserve Enzo MEDAGLIA e CIARAMELLA Antonio.

Al girone A è assegnato il nostro team:

1)      A.S.D. Libero Torneificio del Borgo – II (I Leoni)

2)      Scacchi Club Vallemosso 1

3)      ASD Scacchi Giaveno

4)      Alfieri del Po – Carignano

5)      Il Libraio – Cuneo

Il primo turno si è svolto domenica 24 febbraio 2013 ed è stato così sorteggiato:

Scacchi Club Vallemosso (1) – “Il Libraio” Cuneo;

ASD Scacchi Giaveno – Alfieri del Po Carignano.

Fermo un turno A.S.D. Libero Torneificio del Borgo – II (I Leoni).

Purtroppo la Squadra cuneese è battuta per 3 a 1 dalla forte “Scacchi club Valmosso” alla quale fa parte il giovane albese Marco DRAGO. Pur abbozzando la sconfitta,la soddisfazione è che sarà proprio questa squadra a vincere il girone.

Al 2° turno, il 10.3.2013, il Cuneo ospita in casa l’ASD Scacchi Giaveno. La vittoria è stata questa volta netta per i nostri beniamini. Gli scacchisti cuneesi hanno vinto tutte le partite eccetto in seconda scacchiera che ha concesso la patta. R.T. 3,5 a 0,5

Il 24.3.2013 invece in trasferta il duello si svolge contro gli “Alfieri del Po” di Carignano. E’ subentrato in quarta scacchiera la riserva Antonio CIARAMELLA. Il risultato è di nuovo 3,5 a 0,5 ha pattato CONTINI, in terza scacchiera.

Dopo un turno di riposo, la nostra rappresentativa affronterà in casa l’ultimo incontro, il 21.4.2013, contro la squadra del nuovo circolo torinese “ASD Libero Torneificio del Borgo”, ormai qualificata è la meritevole squadra della Valmosso.

La nostra squadra ha subito, purtroppo, molte defezioni di giocatori importanti nel corso del girone ma le speranze non si smorzano. In fondo il bello degli scacchi è che si impara più nelle sconfitte che nelle vittorie! Pertanto,  il tenacissimo capitano Ferdinant ripone piena fiduca nella squadra e l’Associazione non s tira indietro per iscrivere il team al prossimo CIS.
Altre notizie su: http://www.federscacchi.it/str_cis_inc.php?gir=983&sr=Piemonte&gr=1

 Cronaca del CIS 2013 su: http://www.federscacchi.it/str_cis_inc.php?gir=983&sr=Piemonte&gr=1

 

2012

Il circolo partecipa per la prima volta al campionato nazionale a squadre nel torneo piemonte 2, è l’unica rappresentativa cuneese ma il successo non arride alla squadra anche se l’importante è partecipare e mai rinunciare.

La scacchistica cuneese  aveva tentato l’attivìtà agonistica del Campionato a squadre,  già nel 2001 con il capitano Francesco NITTI raggiungendo la serie B.