ottavi di finale 79° C.I.A. provincia di Cuneo


L’associazione scacchistica s.d. cuneese e il circolo fossanese “Torri d’Acaja” organizzano il 79°Campionato assoluto italiano selezione provinciale, settima edizione realizzata a Cuneo.

Il Torneo riservato solo a giocatori cittadini italiani si svolgeranno in sette turni itineranti (4 a Fossano e 3 a Cuneo), dal 15/1/2019 al 5/3/2019, nelle rispettive sedi sociali: “Casa degli Scacchi” in via f:lli Vaschetto nr.10 a Cuneo e “Bocciofila autonoma” in Viale Ambrogio da Fossano, nr.12 a Fossano.

La premiazione si svolgerà il 5 marzo. Di seguito il bando ma pubblichiamo volentieri un appello accorato per la promozione della nostra attività, è stata scritta da Costalonga Mauro nostro socio e da domenica arbitro regionale.

APPELLO AI GIOCATORI DELLA PROVINCIA DI CUNEO

Martedì 15 Gennaio partirà la Fase Provinciale del 79°Campionato Italiano Assoluto 2019. In qualità di neo socio di uno dei nostri circoli, ma con un passato in circoli veneti e lombardi, mi è stato chiesto di spendere qualche parola sul prossimo campionato provinciale. Lo faccio volentieri perché chi mi conosce sa quanto amo il nostro gioco e il nostro territorio.
Ebbene, guardando la partecipazione nelle ultime edizioni:
 2012 (Borgo San Dalmazzo) 26
 2013 (Cuneo) 28
 2014 (Cuneo) 15
 2016 (Fossano) 24
 2017 (Cuneo) 24
Pensavo a come sarebbe bello per il movimento scacchistico provinciale se la partecipazione “sfondasse” finalmente la soglia dei trenta partecipanti o almeno tornasse ad essere quella delle prime edizioni.
Bello per il movimento e, senza falsa ipocrisia, per le casse dei circoli che lo organizzano. Perché, diciamocelo, abbiamo altresì bisogno di eventi che promuovano il nostro tanto amato gioco ma senza deprimere o peggio compromettere i sempre più delicati equilibri economici dei nostri circoli.
Inutile dire che detti equilibri economici sono indispensabili sia per assicurare la sopravvivenza dei circoli che per finanziare l’attività di promozione e sviluppo del gioco tra i nostri giovani.
In effetti, le ultime manifestazioni scacchistiche organizzate in loco sembrano confermare una pericolosa china, una difficoltà cronica ad agire di concerto tra i vari circoli della provincia affinché i nostri tornei, e dico, i nostri (= della provincia) abbiano il successo di partecipazione che meritano.
Ma tornando al provinciale, dal mio punto di vista, la flessione delle ultime edizioni è strana e preoccupante.
In Lombardia, dove ho vissuto fino ad un paio di anni fa, i campionati provinciali Italiani, superano spesso i trenta partecipanti e, nella peggiore delle ipotesi, sfiorano almeno la trentina.
I motivi sono dovuti credo solo in minima parte all’alta concentrazione di appassionati del nobil gioco nelle province lombarde. Detto per inciso, ho scoperto, con piacere, che qui si gioca anche più che là.
Il tema vero è semmai che il Campionato Italiano Assoluto nelle sue varie fasi è più sentito in Lombardia che qua e ciò, a mio modesto parere, più per ragioni di opportunità che altro.
In effetti, a pensarci, è una tipologia di torneo che, per la posta in gioco, offre solitamente e, aggiungerei, finalmente, l’opportunità, a giocatori con ELO più basso, di giocare con giocatori “forti” ovvero con ELO superiore a 1900-2000, con tutto quello che ne consegue per l’aggiornamento del proprio punteggio ELO.
Detto altrimenti, i giocatori con ELO alto accettano di buon grado il “rischio” di perdere ELO in cambio dell’opportunità di accedere alle fasi successive del Campionato Italiano. Di contro, il giocatore con ELO più basso non ha proprio nulla da perdere e tutto da guadagnare se riesce nell’impresa di portare a casa una patta o meglio ancora una vittoria con un forte 1N o un CM.
Per i più “ambiziosi”, ricordo inoltre che, in deroga all’art. 4.4.1.1. del Regolamento Tecnico Federale, dal 2018, il campione per la propria categoria dei campionati italiani, acquisisce di diritto il titolo sportivo alla categoria immediatamente superiore (rif. Art. 4.4.1.6 del Regolamento Tecnico Federale).
Una bella opportunità per chi la sa sfruttare. Infatti la fase provinciale, come è noto, è “mista” e mette a confronto giocatori di varie categorie. La fase finale del CIA mette invece a confronto nei singoli tornei giocatori della medesima categoria. E l’occasione si fa ancora più ghiotta per le nostre scacchiste, vista e considerata la partecipazione ancora relativamente bassa delle giocatrici alle fasi finali del Campionato Italiano Femminile.
L’edizione provinciale di quest’anno poi, in via eccezionale, sarà organizzata dal Circolo di Cuneo e dal Circolo di Fossano che ospiteranno alternativamente i sette turni di gioco e, si spera, con il coinvolgimento di un arbitro locale.
Un bell’esperimento che, se funzionasse, potrebbe essere persino allargato ad altri circoli con edizioni del provinciale che potrebbero persino diventare “itineranti”. Provate ad immaginare: un turno a Borgo, uno a Cuneo, uno a Fossano, etc…
Ecco, forse la passione che ho per lo sviluppo del nobil giuoco nel nostro tanto amato territorio mi ha spinto troppo in là e allora per chiudere mi limito ad un ultimo accorato invito.
Partecipiamo numerosi! Giovani e meno giovani, uomini e donne, giocatori di ogni categoria e titolo, semplici amanti del nobil gioco. Facciamo di queste sette serate una festa. Un’opportunità di divertimento per le nostre menti. Ma anche un’occasione per sentirci di nuovo parte di un unico territorio. La Granda.

Mauro Costalonga

programma
Arrivo dei partecipanti ed accreditamento in sede di torneo alle ore 19,00 di martedì 15.1.2019
1° turno, alle ore 20,30 di martedì 15 gennaio 2019 a Cuneo;
2° turno, alle ore 20,30 di lunedì 21 gennaio 2019 a Fossano;
3° turno, alle ore 20,30 di lunedì 28 gennaio 2019 a Fossano;
4° turno, alle ore 20,30 di martedì 5 febbraio 2019 a Cuneo;
5° turno, alle ore 20,30 di lunedì 11 febbraio 2019 a Fossano;
6° turno, alle ore 20,30 di lunedì 18 febbraio 2019 a Fossano;
7° turno, alle ore 20,30 di martedì 5 marzo 2019 a Cuneo premiazione a seguire.
Tempo di tolleranza: 30’ dall’orario previsto per l’inizio del turno.
sede
“La Casa degli scacchi”, Via F.lli Vaschetto nr. 10 – Cuneo
“Bocciofila Autonoma”, V.le Ambrogio da Fossano, nr.12 – Fossano (CN)

E’ obbligatoria la preiscrizione tassativamente entro venerdì le ore 11,00 dell’11.01.2019, su
http://vesus.org/tournaments/ottavi-di-finale-cia-provincia-di-cuneo/
Sono ammessi solo i giocatori di nazionalità italiana, purché in regola con il tesseramento alla Federazione scacchistica italiana per l’anno 2019 (tessera juniores, ordinaria o agonistica) e in possesso dei requisiti previsti dalle norme FSI/FIDE. Pertanto, si raccomanda di provvedere, in tempo congruo e prima del torneo, di regolarizzare la propria affiliazione alla Federazione.

Direttore di Gara
DESIGNAZIONE CAF-FSI
LE DECISIONI DELL’ARBITRO SONO INAPPELLABILI.

regolamento
Il tempo di riflessione è 90’ e 30’’ di incremento, ’abbinamento avviene secondo il sistema svizzero DUTCH FIDE con utilizzo software Vega, eventuali spareggi tecnici saranno applicati con il metodo Buchholz Internazionale (Total, Cut 1, ARO).
L’organizzazione si riserva di apportare eventuali modifiche al presente bando esclusivamente per la buona riuscita della manifestazione o per cause di forza maggiore, nel rispetto delle norme federali.
Per quanto espressamente non contemplato nel presente bando, valgono le norme del regolamento internazionale FIDE e del regolamento federale nazionale (www.federscacchi.it/regolamenti).
In sala torneo è assolutamente proibito fumare e l’utilizzo di qualsiasi strumento elettronico; qualsiasi apparato di telefonia cellulare deve risultare spento in sala e consegnato all’organizzazione.
L’iscrizione e la partecipazione alla manifestazione sottintende:
• il consenso da parte di ogni giocatore affinché l’organizzazione renda pubblico i dati anagrafici, la categoria Elo, le immagini (video o foto) ed i risultati conseguiti nel torneo, sia nei siti della Federazione Scacchistica o delle Associazioni del settore sia nei comunicati stampa Provinciali e Nazionali;
• L’accettazione incondizionata di quanto previsto nel seguente bando-regolamento e di eventuali modifiche, anche successive, che l’organizzazione si riserva di apportare al presente bando per la buona riuscita della manifestazione o per cause di forza maggiore, sempre nel rispetto delle norme federali;
• la consapevolezza che l’organizzazione non risponde di eventuali danni alle cose ed alle persone nel corso delle gare.
Contributo di organizzazione
Adulti € 25,00 Under 18 € 15,00
Il contributo di organizzazione è così applicato per le iscrizioni prenotate e pervenute entro le ore 20,00 di venerdì 11 gennaio 2019; quelle effettuate dopo tale data saranno accettate con riserva e con la maggiorazione di 5 euro.
RIMBORSO SPESE
150,00 € primo classificato
90,00 € secondo classificato
50,00 € terzo classificato
25 € quarto classificato
Tale rimborso è minimo, eventuali rimborsi per fascia elo o ulteriori premi di consolazione a sorteggio in libri o materiale scacchistico saranno stabiliti in base al numero di partecipanti, a totale discrezione degli organizzatori.
I premi sono, comunque, indivisibili e non cumulabili.

Per ogni utile informazione:
scacchicuneo@gmail.com – http:// www. cuneoscacchi.net
0171.602018 c/o IL LIBRAIO – 335/390478 (ore ufficio)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...