Centro avviamento sport al Garelli 2018/2019

Il “Doposcuola” al Garelli quest’anno raddoppia!

Dopo la pausa estiva, il 3 e il 4 ottobre 2018 riprende il C.A.S. di scacchi al plesso Garelli dell’istituto comprensivo Soleri a Cuneo

e proseguirà tutti i mercoledì e giovedì pomeriggio dalle 16,20 alle 18,00 fino al 29 maggio 2019. Si proprio così, per accontentare l’incrementato numero di richieste, il corso si raddoppia per tutto il primo quadrimestre!

Successivamente, in base al numero di frequentatori si stabilirà se confermare o meno di tutte e due le giornate.

Il corso di Cuneo, in orario extraordinario, ha avuto l’ambito riconoscimento, il 5 gennaio 2018 dalla Commissione Giovanile Didattica della F.S.I. (dirigente federale Giuliano d’Eredità), di Centro di avviamento sportivo disciplina scacchi, riconosciuto dal CONI. Si sottolinea che è l’unico C.A.S. nella provincia di Cuneo.
L’iscrizione prevede un costo di 100 euro annuale pro capite, si può rateizzare la spesa anche per quadrimestre e/o effettuare bonifico. All’alunno sarà consegnata una maglietta e la tessera F.S.I. per l’anno 2019.
Quest’anno Il progetto si rinnova, al fine di non disperdere l’opera degli istruttori Babilonia Mauricio, con un nuovo istruttore qualificato Rossano Pesiri coadiuvato dall’insegnante Anfuso Nello e da Ciaramella Antonio.

Tale percorso educativo, nell’anno scolastico 2016/2017, nell’ambito provinciale ha consentito la presentazione di ben 25 rappresentative della provincia di Cuneo al TSS regionale che si è celebrato a Cuneo il 10 aprile 2017 al Palabrebanca di San Rocco Castagnaretto con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport (Walter Fantino) mentre al CISU16 del 2018 a Fossano ha confermato, come l’anno precedente a Torino, la presenza di ben tre squadre del circolo di Cuneo.

WIN_20180916_11_49_56_Pro

Il 2017 è stato un anno di intensa collaborazione con alcuni Assessorati allo Sport e Politiche Giovanili che ha portato gli scacchi in alcune delle piazze e delle ville storiche di maggior pregio artistico e valore aggregativo della capitale e di altre città, partendo dalla stessa piazza del Campidoglio. L’anno si conclude con una nota dell’Assessore trasmessa ai Presidenti dei Municipi di Roma Capitale in cui li si invita ad introdurre gli scacchi nella scuola dell’infanzia in quanto gli scacchi “non sono solo uno sport, ma un vero e proprio strumento per supportare l’attività didattica e acquisire i fondamenti del piano educativo previsto dalle “Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo ciclo di Istruzione” del MIUR”.

La provincia di Cuneo è stata la prima rappresentativa per numero di partecipanti studenti piemontesi nella manifestazione sportiva; non solo, nel 2017 il Piemonte è stata seconda a livello nazionale per numero di squadre partecipanti al Trofeo scacchi Scuola ,preceduta solo dalla Lombardia che detiene il primato di tesserati e provincie.

Il 16 settembre 2018 Cuneo ha presentato di nuovo ben tre squadre al C.I.S. Under 16 riservato ai circoli del Piemonte. terza per numero di partecipanti. Il più piccolo dei giocatori Riccardo Costalonga ha vinto l’ambito premio di quarta scacchiera. La prima squadra si è classificata quinta, un risultato lusinghjiero.

TSS regione 10.4.2017cgs2015

La Stampa 18_03_2007

L’evento straordinario al Palazzetto dello Sport di Cuneo 18/3/2007

 

Il progetto nazionale C.A.S. sostiene e svolge -in particolare- le seguenti attività:

  • favorire la diffusione di valori, quali: il rispetto delle regole, dell’ambiente, dei compagni e degli avversari, la consapevolezza di una sana occupazione del tempo libero a contatto diretto con la natura e negli impianti sportivi;
  • la cultura del confronto finalizzato alla crescita del senso sociale e l’aspirazione al benessere psico-fisico e alla gioia di vivere (valori indispensabili nello sport come in ogni contesto civile);
  • recuperare e sviluppare i valori della cittadinanza e della solidarietà, favorendo la crescita sociale dei giovani, delle loro famiglie e delle Comunità locali;
  • promuovere ed incrementare esperienze di volontariato sportivo studentesco e di volontariato sociale, anche in collaborazione con le Consulte Provinciali degli Studenti;
  • promuovere e far emergere qualità educativamente rilevanti;
  • offrire un prezioso sostegno allo sviluppo psicologico nel promuovere e facilitare il superamento dell’egocentrismo;
  • favorire l’interiorizzazione della conoscenza, della considerazione e dell’analisi di punti di vista esterni, diversi ma equivalenti ai propri;
  • suscitare interessi specifici, in relazione alle modalità di attuazione dell’intero sistema su cui si basa il gioco degli scacchi, per attivare esperienze riguardanti la capacità di conoscere meglio sé stessi e gli altri;
  • dare una preparazione scientifica, storica e culturale derivante da un piacevole studio sistematico delle tecniche logiche e matematiche e delle loro evoluzioni nel tempo.

Il delegato provinciale di Cuneo ha partecipato alla riunione dell’EMFS del MIUR di Cuneo, il 10 novembre 2016 e il 20 ottobre 2017, per la presentazione dei poli sportivi di settore. Il responsabile provinciale Marcello Strizzi ha individuato Benevagienna l’istituto polo per la disciplina scacchistica.

Gli Istituti interessati potranno mettersi in contatto con il Comitato Regionale responsabile del progetto federale oppure per la provincia di Cuneo con CIARAMELLA Antonio scacchicuneo@gmail.com.

 

 

doposcuola scacchi al Garelli (IV anno) istruttore Babilonia 2016/2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...